Agropoli: Acquistavano Pellet Dalla Bulgaria Evadendo L’Iva

526

Avviso di conclusione indagini a sette persone, accusate, a vario titolo, di una frode fiscale transnazionale dal valore di circa 12 milioni di euro. Le indagini della Guardia di Finanza di Agropoli, in provincia di Salerno, hanno interessato inizialmente il titolare di una società di commercio all’ingrosso di eco-combustibile – pellet – che si è rivelato un mero prestanome. In realtà, come riportato da salernotoday.it, la ditta in questione era gestita da due professionisti di Paduli (Benevento), che si avvalevano dell’uomo suddetto per effettuare gli acquisti di pellet in bulgaria, così da rientrare nel regime di esenzione dell’Iva previsto per le operazioni intracomunitarie. Alle stesse persone sono risultate riconducibili altre tre imprese, intestate sempre a “teste di legno”. In pratica la classica “frode carosello”.