Estorsioni E Tangenti Al Mercato Del Pesce Di Pozzuoli. 3 Arresti

108

Con le accuse di estorsione, tentata estorsione in concorso, detenzione e porto illegale di armi con le aggravanti delle finalità mafiose, i Carabinieri hanno arrestato tre persone che avrebbero minacciato e compiuto raid armati per estorcere denaro a titolari di attività di ristorazione, commercianti al dettaglio e rivenditori nel mercato ittico di Pozzuoli. Secondo gli inquirenti l’attività estorsiva sarebbe stata messa in atto da un gruppo di soggetti facenti capo a Carlo Avallone, forte dell’assenza dal territorio dei capi storici del clan Longobardi. All’attività degli investigatori hanno contribuito intercettazioni e testimonianze delle vittime.