Estorsioni E Usura: Tre Arresti Nel Napoletano

25

La Guardia di Finanza di Cassino ha tratto in arresto tre persone, due ai domiciliari, una in carcere, con le accuse di estorsione e usura. Un imprenditore di Cesa, in provincia di Caserta, per tenere in piedi la sua attività, ha chiesto un prestito ad uno degli usurai e per ripianare il debito è dovuto ricorrere agli altri due. In tutto, a fronte di un prestito di 65mila euro la vittima è stata costretta a pagare interessi fino al 95%, per un importo complessivo di 172mila euro. L’imprenditore è stato anche minacciato con le armi per pagare il debito. Gli arrestati sono di Napoli, Casandrino e Sant’Antimo.