Imprenditore Campano Denunciato Per Richiesta Contributi Pandemia

130

La Guardia di Finanza di Livorno ha denunciato per i reati di omessa presentazione della dichiarazione, occultamento di scritture contabili, false comunicazioni sociali e truffa ai danni dello stato, un imprenditore campano. Questi avrebbe presentato bilanci falsi per chiedere contributi a fondo perduto, in particolare quelli a favore delle imprese colpite dalla pandemia. Le fiamme gialle hanno cominciato a sospettare quando hanno scoperto la cessione di quote societarie durante il primo lockdown, alla quale sono seguiti fittizi aumenti di capitale e il deposito in Camera di Commercio di bilanci “annacquati” solo al fine di palesare un’operatività ridotta per effetto della pandemia.