Manfredi A “La Radiazza”: Criminalità Si Combatte Con Lavoro, Sviluppo E Forze Dell’Ordine. In Periferia Creare Occasioni E Cultura. Manfredi Ha Chiesto Ai Napoletani Di Votare, Di Mettersi In Campo

245

Oggi il candidato a sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, è stato ospite de “La Radiazza”, a radio Marte, per rispondere alle domande di Gianni Simioli, Serena Li Calzi e dei nostri ascoltatori. Manfredi ha detto che, da ministro, “parlando con i colleghi europei, ho appreso che bisogna essere affidabili. L’Europa ha grande interesse per Napoli”, ha aggiunto Manfredi, “ma teme che non ci siano gli interlocutori giusti per poter lavorare. Gli europei chiedono serietà ed affidabilità”. Sull’argomento criminalità Manfredi ha detto che per contrastarla “occorre sviluppo e diventano fondamentali educazione e formazione dei ragazzi. Quando parlo di sviluppo”, ha aggiunto l’ex rettore ed ex ministro, mi riferisco anche e soprattutto al lavoro. Poi forze dell’ordine e magistratura devono intervenire per ciò che concerne il loro ambito”. Parlando di periferie, Manfredi ha detto di “aver trovato grandi energie, una società solida, speranza ma anche tanto sentimento di abbandono. I cittadini delle periferie chiedono servizi, dignità, scuole, strade senza buche….insomma chiedono di essere considerati cittadini. Ma chiedono anche migliori trasporti, maggiore cura dell’arredo urbano ed anche vita culturale. Bisogna creare occasioni di cultura perché più si crea cultura più si crea uguaglianza di diritti nella città”. Manfredi ha parlato anche di parcheggiatori abusivi definendoli “una piaga”. Secondo l’ex Magnifico Rettore, “bisogna ripristinare un ordine. Se si volesse fare una cooperativa bisogna che il comune li assuma in maniera regolare, tramite concorso e chi ha diritto di lavorare lavora”. In chiusura Manfredi ha invitato tutti i napoletani ad andare a votare. “Chiedo ai napoletani di mettersi in campo, io ho dato la mia disponibilità” ha dichiarato Manfredi. “È un’occasione importante per la città”, ha aggiunto. “Dobbiamo essere in grado di cogliere le opportunità che si presentano per amministrare la città. Bisogna creare grande collaborazione con Regione, Governo e Commissione Europea”.