Pecci: “Il Napoli non è più brillante da due mesi. Insigne? Ha le difficoltà del profeta in patria”

13

Eraldo Pecci parla a Marte Sport Live: “E’ da 2 mesi che il Napoli non è brillante. Con Sarri questa squadra ha fatto miracoli e si pensava fosse la normalità raggiungere certi traguardi, adesso invece, siamo tornati con i piedi sulla terra e solo un allenatore come Ancelotti poteva accettare questa sfida. Si pensava che con lui arrivassero anche calciatori all’altezza e c’erano tante aspettative. Insigne ha le difficoltà del profeta in patria. Non può giocare sempre al massimo, anche lui ha dei cali e questo rapporto con la città lo vive in maniera sentita. Il giocatore è buono, vive un momento di crisi e in queste situazioni è il club a dover risolvere il tutto.  Il sentimento popolare conta fino ad un certo punto ed infatti Allegri che non è mai stato troppo amato dal popolo juventino è ancora l’allenatore della squadra, questo perché le società fanno le loro scelte a prescindere dalle contestazioni dei tifosi”.