Rapine Facendo Finta Di Essere Armato: Domiciliari Per Un Ventiseienne

113

Un 26enne che lo scorso 19 giugno aveva compiuto – secondo l’accusa – due rapine in rapida successione, fingendo di impugnare una pistola, è stato fermato e posto ai domiciliari dai Carabinieri di Sant’Anastasia e Somma Vesuviana. Grazie alle dichiarazioni delle vittime, una coppietta e il titolare di un distributore di carburanti, ed alle immagini degli impianti di videosorveglianza, i militari hanno potuto fermare il giovane. L’uomo continuava ad aggirarsi nella limitrofa Sant’Anastasia a bordo della propria autovettura con la quale aveva anche avvicinato le vittime.