Ricoverato Con TSO Morto Dopo Qualche Giorno

122

Salvatore D’Aniello, 39enne tossicodipendente che soffriva anche di bipolarismo e mania di persecuzione, è morto all’Ospedale del Mare. L’uomo era stato ricoverato in regime di trattamento sanitario obbligatorio e non aveva più visto i familiari. Secondo quanto raccontato all’Ansa da un cugino, durante le telefonate con i medici questi ultimi avrebbero detto ai familiari che D’Aniello aveva la febbre in seguito ad una polmonite e veniva curato con antibiotici, ma non era in pericolo di vita”. Anche le analisi effettuate venivano definite rassicuranti. La mattina del 18, però, una telefonata del medico avrebbe reso noto ai familiari che il loro congiunto era morto. Dalla famiglia – tramite l’avvocato – trapela il sospetto che il giovane sia morto in seguito alla somministrazione di forti dosi di psicofarmaci. Contiamo sull’autopsia, ha detto il legale, per stabilire perché è morto veramente Salvatore.