Rubavano Auto E Chiedevano “Cavallo Di Ritorno”

50

Stamattina i Carabinieri di San Vitaliano, coordinati dalla Procura della Repubblica di Nola, hanno eseguito un’ordinanza cautelare con la quale due persone sono finite ai domiciliari e altre due non potranno dimorare a Nola. I destinatari sarebbero responsabili, a vario titolo, di furto e ricettazione di veicoli e di estorsione mediante il cosiddetto “cavallo di ritorno”. Per rubare le auto, l’organizzazione usava centraline clonate che garantivano l’accensione delle vetture in poco meno di un minuto.