Saurini: “Gaetano non è una sorpresa: è un talento puro, lo conosco bene. Lo vedrei bene da trequartista”

27

Giampaolo Saurini parla a Marte Sport Live: “Al Napoli manca un goleador principe, ma il Napoli è anche la squadra che ha colpito più legni. La Juventus ha fatto un campionato a parte e ha vinto lo scudetto a gennaio per cui è ovvio che chi insegue ha sempre meno motivazioni. L’anno prossimo però il Napoli dovrà ripartire e ridurre il gap con la Juventus. Gaetano può arrivare dove vuole perché è un talento e dopo l’esordio l’ho sentito, abbiamo riso su tutte le tirate d’orecchio che gli facevo in allenamento. Va coltivato e cresciuto questo talento, ma ha tutte le carte in regola per diventare un giocatore importantissimo. Sono orgoglioso perché ieri erano in campo 2 giocatori della mia Primavera: Luperto e Gaetano. Quest’ultimo se trova continuità può giocare in ogni ruolo. Lo vedo meglio come un trequartista e come un interno di centrocampo: con me ha giocato in entrambe le posizioni con risultati più che positivi. Se si mette in testa che il calcio è fatto di sacrifici e delle due fasi, diventa un top player. Il Napoli deve solo decidere cosa fare di Gaetano, dove mandarlo a maturare per poi riportarlo a casa”.