Scoperti 23 Furbetti Del Bollo Auto Nel Napoletano

155

La Guardia di Finanza di Napoli ha scoperto che familiari di persone con disabilità decedute da tempo continuavano a pagare il bollo auto in misura ridotta. Inoltre alcuni di essi, per sfruttare una classe di merito dell’assicurazione più vantaggiosa, hanno firmato i contratti con il nome delle persone decedute. Finiti nei guai anche alcuni agenti assicurativi. Le indagini sono state condotte a Torre Annunziata, Boscoreale, Boscotrecase, Trecase, Poggiomarino, Pompei e Striano, dove le vetture intestate a disabili morti continuavano a circolare. Ora in 23 dovranno versare alla Regione Campania quanto realmente dovuto.