Sequestro Beni Ad Imprenditore Vicino Ai Casalesi

145

Beni mobili e immobili per un valore di circa 6,5mln di euro sono stati sequestrati dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza di Napoli nel capoluogo campano, a Caserta e a L’Aquila. I beni erano nella disponibilità di Giuseppe Fontana, imprenditore legato da vincoli di parentela al defunto Francesco Zagaria, cognato del boss Michele. Fontana, che è detenuto, è un imprenditore edile di Casapesenna (Caserta) condannato in via definitiva per associazione mafiosa. Secondo i giudici Giuseppe Fontana sarebbe stato legato alla fazione Zagaria del clan dei Casalesi.