Sparatoria P. Nazionale: Noemi Respira Da Sola, Arrestato Presunto Killer

24

Le sue prime parole sono state: “Datemi le mie bambole”. Stiamo parlando di Noemi, la bambina rimasta gravemente ferita otto giorni fa nella sparatoria di Piazza Nazionale, a Napoli. La bambina, infatti, è stata “stubata” ed ha cominciato a respirare autonomamente. Le condizioni di Noemi sono sensibilmente migliorate proprio nel giorno in cui l’autore della sparatoria è stato arrestato. All’alba di oggi, infatti, le forze dell’Ordine hanno messo in manette Armando Del Re. L’uomo si nascondeva a Siena, aiutato dal fratello, anch’egli tratto in arresto. Il fratello di Del Re, Antonio, gli ha offerto protezione, aiutandolo anche nella fuga e nella preparazione dell’agguato. Il Procuratore di Napoli, Melillo, ha dichiarato che il tentato omicidio di Salvatore Nurcaro, durante il quale è rimasta gravemente ferita la piccola Noemi, insieme con la nonna, è maturato in pieno contesto camorristico. Armando ed Antonio Del Re, originari dei Quartieri Spagnoli, sono stati fermati con l’accusa di tentato omicidio premeditato nel corso di una vasta operazione a cui hanno preso parte i Carabinieri e la Guardia di Finanza di Napoli e la Polizia. I due sarebbero coinvolti in un traffico di droga.