Trasporti E Coronavirus: Chiesti Maggiori Controlli. Stipulata Assicurazione Per I Dipendenti

175

In epoca di coronavirus diventa difficile anche gestire il trasporto pubblico, utile per chi lavora ma anche mezzo di trasmissione del virus, dal momento che lo spazio tra una persona e l’altra non può essere rispettato, soprattutto sui pullman. Ieri l’amministratore unico di Anm, Pascale, ha firmato una polizza assicurativa per i dipendenti, esigenza venuta fuori dopo il primo caso di contagio da COVID 19 in azienda. Inoltre l’amministratore ha chiesto maggiori controlli al Prefetto soprattutto su determinate linee di superficie. Un’ulteriore riduzione del servizio è stata chiesta dal Presidente della Commissione Trasporti, Nino Simeone, per tutelare dipendenti e innanzitutto gli utenti. I sindacati, invece, chiedono la dotazione delle mascherine, la pulizia e sanificazione dei mezzi alla fine di ogni corsa, durante il cambio turno degli autisti, e che ci siano più controlli per garantire la distanza di sicurezza sugli autobus e sugli altri mezzi di trasporto.