Ancelotti: “Ospina? Ci siamo fidati del dottor De Nicola. Difficile essere freschi dopo l’Europa League, ma abbiamo grandi stimoli”

33

Carlo Ancelotti commenta la prestazione del Napoli contro l’Udinese in sala stampa. Si parte dalle condizioni di Ospina: “Il medico l’ha visto, l’ha valutato ed era lucido. Poi le cose sono peggiorate durante la partita. Ci siamo fidati del dottor De Nicola che l’ha soccorso”. Una partita molto sofferta, prima del buon finale: “La partita è stata aperta, l’Udinese ha giocato bene e non ci siamo fatti trovare pronti. Quando giochi il giovedì sera, non riesci a essere fresco mentalmente, l’Europa League sottrae energie. Ci dovevamo aspettare questo tipo di gare”. L’obiettivo è chiudere nel modo migliore, non solo in Europa: “Siamo lì, vogliamo far bene fino alla fine del campionato. L’Arsenal ci dà stimoli per dare il massimo anche in serie A. Infortuni? Resteranno diversi giocatori, non partiranno per le nazionali. Rimarranno Ospina, Maksimovic, Chiriches. Alla ripresa Fabin sarà guarito dall’influenza, Ounas stasera ha avuto mal di stomaco”. Infine sui singoli: “Milik deve migliorare dei movimenti, ma fin quando realizza dei gol va benissimo. Mertens lavora molto per la squadra, è sempre molto attivo. Anche oggi ha fatto una prestazione esemplare, gol a parte. Younes? Ha giocato perché sta bene, è bravissimo nello stretto, gli mancano un po’ le corse lunghe. Sarà molto utile. Centrocampo? Non ci voleva l’infortunio di Diawara, ma in mezzo abbiamo diversi calciatori che possono fare la differenza”.