Cavasin: “C’è la mano di Mazzarri. L’allenatore sta risolvendo tutti i problemi. Sarebbe servito un difensore centrale”

133

Alberto Cavasin parla a Marte Sport Live: “C’è sempre più la mano di Mazzarri sul Napoli. Tutte le difficoltà hanno avuto bisogno di tempo e lavoro per essere risolte, il Napoli ha soprattutto necessità di risultati e quello di domenica è stato fondamentale. La squadra ora segue di più il tecnico, anche con più fiducia. Traorè? Un ottimo giocatore, bravissimo nell’uno contro uno, viene da un periodo di inattività, ha bisogno di ritrovare la condizione e ci vorrà un mesetto, tornerà utile certamente. Il Napoli deve migliorare in tante cose, tutto è stato stravolto e si è cominciato dalle ceneri, demolire il passato e ora la squadra fa meno fatica, il gruppo si sta ri-adattando non tanto al gioco, quanto piuttosto nel dimenticare il passato e sta dimostrando piano piano di essere entrato in un’altra visione di calcio: ecco spiegare i primi 20′ molto buoni, poi nella fase centrale della gara ha avuto grande difficoltà nella manovra. Subentra poi l’ansia emotiva, se il Napoli avesse perso o pareggiato sarebbe stato un dramma, poi Kvara si è inventato un gran gol e gli azzurri hanno vinto la partita anche con merito. Ripeto, questo successo è stato fondamentale. La corsa Champions per forza di cose passa dalle vittorie, i nuovi daranno una mano, la squadra ha ora una ritrovata empatia, di questo Napoli mi preoccupa solo la fase difensiva, anche domenica ha preso gol in maniera banale, Mazzarri lavorerà tantissimo su questo aspetto, magari riproponendo la difesa a tre. Fossi stato nella dirigenza, avrei preso un bel centrale difensivo e poi altri giocatori. Spero che il Napoli faccia anche una bella prova anche con il Barcellona, può dare slancio alla stagione. In questo momento l’Atalanta è favorita, oggi è così ma i punti sono pochi, quindici giorni fa la Lazio sembrava una delle candidate, il calcio è questo. Sarà una volata intensa per tutte, il Napoli può competere certamente per il quarto posto”.