Cavasin: “La ripresa sarà inedita: l’allenatore dovrà aiutare i calciatori ad allontanare tutte queste ansie”.

146

Alberto Cavasin parla a Marte Sport Live: “L’aspetto mentale dei calciatori è proiettato alla ripresa degli allenamenti e poi agli impegni agonistici. Se si dovesse riprendere l’attività, si tornerebbe al lavoro e potrebbe essere anche più facile. L’allenatore dovrà concentrarsi con i giocatori per allontanare tutte queste ansie. Ritrovare la normalità e le logiche di gruppo sarebbero sicuramente un aiuto. Poi se dovesse tornare la prestazione, sarebbe ancora meglio”.

Sandro Corapi, mental coach, parla a Marte Sport Live: “Come sarà la ripresa? Sto seguendo questa dinamica da parecchi mesi visto che ho alcuni giocatori in Cina, dove il Coronavirus c’è stato mesi prima. In Italia c’è stata disinformazione all’inizio, si pensava ad un’influenza e i calciatori non ci pensavano, poi la situazione è diventata grave con la sospensione dei campionati e per finire c’è stata una terza fase con il problema della salute diventato prioritario. I calciatori adesso sono nella quarta fase e naturalmente scalpitano a casa. Mancano tantissime dinamiche. C’è sicuramente un calo dal punto di vista emotivo. E’ una situazione inedita per tutti, l’approccio mentale farà la differenza assieme alla forma fisica che naturalmente è molto importante.