Durante: “De Laurentiis ha fatto tesoro dai suoi errori. Conte sarà il punto di riferimento del nuovo Napoli”

115

Sabatino Durante parla a Marte Sport Live: “Per la situazione del Napoli, i tasselli erano un po’ fuori dai giri, un manager come Conte ci voleva. Lui ha esperienza, fa un po’ tutto nella squadra, gli altri sono collaboratori più o meno esecutivi. Per il Napoli è la soluzione migliore, De Laurentiis ha estratto il coniglio dal cilindro, ha riconosciuto l’errore e gliene diamo atto. Poi il campo dirà se è stata la scelta migliore.  Rafa Marin? Ha pedigree, Buongiorno ha fatto bene con il Toro, se lo ha voluto Conte credo vada più che bene. Spinazzola lo conosciamo, è un ottimo giocatore se sta bene. Lo spero per il Napoli e per il calcio italiano, non giocava con Sarri ad Empoli, a Perugia si è rilanciato, ha straordinarie qualità tecniche, se sta bene fa la differenza.  Natan? Ha un bel sinistro, è esplosivo ed ha qualità, lo scorso anno nemmeno la Madonna di Fatima avrebbe fatto bene con tutto quel casino che è successo a Napoli. Io lo farei allenare bene con Conte in ritiro, lascerei il giudizio al tecnico. Lukaku? Che Conte lo voglia lo sappiamo tutti, in questo momento però c’è Osimhen: se verrà ceduto, arriverà il belga, che con Antonio ha fatto sempre faville. Ci sono giocatori che con un determinato tecnico fanno bene, quando c’è fiducia nel rapporto si ottengono sempre grandi cose. Tutto però dipende dalla cessione di Osimhen, che dovrà avvenire in tempi brevi, altrimenti qualcuno se lo porta via dal Chelsea.  Kvara? Giocatore importante, parlando con l’entourage non sarà facile trattenerlo senza le coppe, ma credo che il Napoli abbia gli argomenti e riuscirà a convincerlo.  Duecento milioni del Psg per Kvara e Osimhen? Li cederei subito, li infiocchetto e li porto a Parigi”.