Fedele: “Mazzarri può portare un’iniezione di autostima al Napoli. Può rilanciarsi nel calcio che conta”

307

Enrico Fedele parla a Marte Sport Live: “Mazzarri può portare al Napoli un’iniezione di autostima e di autorevolezza. E’ un allenatore conosco – che conosce l’ambiente, ma soprattutto un motivatore. Conosco lui e le sue caratteristiche, capisce che questa è un’occasione più unica che rara per potersi riproporre nel calcio che conta. E’ reduce da un esonero? Anche Lippi fu esonerato da Atalanta e Cesena e sembrava un bollito. Ancelotti l’abbiamo cacciato da Napoli perché bollito, ma avete visto cosa ha fatto dopo… Frustalupi, suo vice, ha ‘rovinato’ la Primavera? Sulle giovanili andrebbe fatto un discorso ampio, considerando i pochi investimenti fatti. Grava ha lavorato male? Non è così. Chi lo dice non è ben informato. Ora ci sono giocatori di talento, sin dai 16 anni abbiamo ragazzi scelti dall’entourage di Grava e da Caffarelli, il vero occhio ‘spia’ per i talenti di quell’età. Non sono d’accordo con chi critica Grava. Il Napoli opererà sul mercato? A gennaio acquisterei un mediano che possa fare il vice Lobotka, non andrà via assolutamente, invece, Osimhen già a gennaio. Mazzarri dovrà convincere la squadra a dare qualcosa in più, i giocatori ora non hanno più alibi. Con Garcia c’è stato un fallimento tecnico dovuto all’ingordigia di De Laurentiis, ora bisogna dare tempo a Mazzarri”.