Il Napoli perde a San Siro contro il Milan: ingenuità sul gol di Hernandez. La Champions è più lontana

102

Una buona prova caratterizzata da un’ingenuità – l’ennesima difensiva – del Napoli. E’ la sintesi della stagione degli azzurri che perdono a San Siro contro il Milan proprio per 1-0. E’ decisivo il gol di Theo Hernandez, in un’azione in cui sbagliano Di Lorenzo ma anche Juan Jesus. E’ l’errore decisivo che condanna la squadra di Mazzarri: la zona Champions si allontana considerando la vittoria dell’Atalanta col Genoa. Il Napoli parte col 3-5-2 e i primi venti minuti sono buoni per ritmo che per interpretazione. Simeone ha anche l’occasione sul dribbling di Kvaratskhelia di firmare il vantaggio, ma sbaglia in area. Il Milan non sbaglia e il Napoli non riesce più a proporre. Va meglio col 4-3-3 con Politano al posto di Ostigard. Gli azzurri tornano ad interpretare un copione più conosciuto, ci provano con maggiore convinzione. La chance maggiore è sul palo colpito da Simic sul cross di Lindstrom, il cui impatto è positivo nella ripresa.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria (37’ pt Florenzi), Kjaer (20’ st Simic), Gabbia. Theo; Adli, Bennacer (20’ st Musah); Pulisic (36’ st Jimenez), Loftus-Cheef, Leao; Giroud (36’ Jovic). All. Pioli.

NAPOLI (3-5-1-1): Gollini; Ostigard (1’ st Politano) , Rrahmani, Jesus (45’ st Ngonge); Di Lorenzo, Anguissa, Lobotka, Zielinski (31’ st Lindstrom), Mazzocchi (31’ st Olivera); Kvaratskhelia; Simeone (11’ st Raspadori). All. Mazzarri.

ARBITRO: Doveri

RETI: 25’ pt Theo

NOTE: ammoniti Juan Jesus, Theo. Angoli 1-2. Recupero 3’ pt, 5’ st.