Marcolin: “Il Napoli di Conte sicuramente partirà forte: Buongiorno è tra i migliori centrali della serie A”

116

Dario Marcolin parla a Forza Napoli Sempre: “Il calendario del Napoli in serie A è molto positivo, ho fatto già i calcoli e dopo dieci giornate gli azzurri potrebbero essere già da soli primi, alla quinta e alla decima ci sono Juventus e Milan, per il resto non ci sono ostacoli insormontabili. Il Bologna alla seconda? Ma non sarà mai lo stesso Bologna di quest’anno, presumibilmente. Con un Napoli di Conte concentrato solo sul campionato può essere davvero in ottima posizione di classifica. Il mercato sin qui condotto ci dice che è impostato nel segno delle volontà dell’allenatore, Spinazzola ha qualità, Buongiorno è tra i quattro difensori centrali più forti della serie A, si tratta di acquisti mirati, anche in prospettiva, del resto Conte nelle sue squadre ha sempre avuto 4-5 giovani e poi tutti calciatori esperti. Il tecnico vorrà sicuramente avere una partenza sprint, con Conte c’è una certa sicurezza sul tipo di squadra che sarà il Napoli: una squadra intensa e motivata. Lui è poi un allenatore che migliora il prodotto, lui sta sempre sul piede sull’acceleratore, non ha mai avuto un centimetro di distrazione. E’ una persona molto perbene e divertente, sul lavoro invece cambia completamente. Mi sono confrontato con lui a febbraio, quando ancora non era del Napoli, e lui mi diceva che non è affatto ancorato alla difesa a tre e che gli piacerebbe anche difendere a quattro. In ogni caso lui è un allenatore moderno e certamente non piegherà i calciatori al modulo ma viceversa, aderirà alle caratteristiche dei giocatori. Sin qui il mercato condotto dice che si va verso la difesa a tre, visto che Buongiorno è abituato a marcare a tre e Spinazzola è un quinto tutta fascia. OIivera potrebbe giocare anche da braccetto in difesa, con Buongiorno e Spinazzola sarebbe già un Napoli diverso e cambiato nell’impostazione difensiva. In linea mediana sono convinto che possa fare bene Folorunsho, che ha caratteristiche diverse rispetto a molti centrocampisti, è quello che parte dalla linea mediana e finisce da attaccante: è uno che strappa, tira da fuori, si inserisce, penso che possa essere valorizzato nel centrocampo a tre. Però per me è un giocatore che piacerà a Conte, perché è intenso e dinamico”