Montervino: “Il bilancio di Gattuso dopo un anno è molto positivo. A centrocampo ha l’imbarazzo della scelta”

587

Francesco Montervino parla a Marte Sport Live: “Hysaj e Rrahmani? Peccato che non ci sia lo stesso iter da seguire. Detto questo, mentalmente è difficile vivere questa situazione. Anche chi è del tutto negativo ha la paura di poter essere di nuovo positivo. Quello che si sta facendo quest’anno è assurdo e difficilissimo. Le squadre che stanno facendo bene vanno premiate. Persino per me che sono un DS non è semplice, figuriamoci per un allenatore. Il primo anno di Gattuso al Napoli? Onestamente eccezionale, c’è stato qualche problema ma ha vinto la Coppa Italia, ha passato il turno di Europa League, sta facendo un grande campionato. Con grandissima onestà dico che è un anno super positivo, poi a Napoli ovviamente si vuole sempre di più. Però bisogna essere onesti sul livello del Napoli di quest’anno. Tra Demme e Fabian Ruiz cosa cambia nel centrocampo del Napoli? Tutto! Demme è intelligente, equilibratore, semplice. Avere Fabian vuol dire avere qualità, fisicità e capacità di inserimento, l’imbucata, magari anche il colpo di testa. Sono giocatori completamente diversi. Gattuso può divertirsi in base agli avversari. Napoli come l’Atletico Madrid? Per niente. Peraltro il Napoli ha giocatori con attributi e qualità. Sicuramente però ci sono tante cose in comune tra Simeone e Gattuso. Fabian Ruiz per me deve giocare sempre”.