Napoli-Udinese 4-2: Mertens torna al gol, gli azzurri fortificano il secondo posto

20

Il Napoli batte l’Udinese al San Paolo e fortifica il secondo posto. Gli azzurri s’impongono 4-2, spazzando via la paura provocata dalle due reti del momentaneo pareggio friulano e soprattutto dall’infortunio rimediato alla testa da Ospina, dopo uno scontro con Pussetto. Tac negativa per il portiere colombiano, trasportato in codice rosso all’ospedale San Paolo: un sospiro di sollievo dopo il grande spavento per il suo rovinare al suolo in chiusura di primo tempo. Partita aperta dal gol di Younes, al 17′, con un destro a giro su invito di Mertens. Ancora Mertens protagonista con l’assist per Callejon, che raddoppia con un destro sporco al 26′. L’Udinese, però, si porta in parità in pochi minuti, prima con Lasagna e poi con Fofana. Nella ripresa Milik di testa su calcio d’angolo riporta in vantaggio il Napoli al 12′, poi Mertens chiude i conti al 24′ col sinistro  dopo una straordinaria azione personale.

Napoli-Udinese 4-2 TABELLINO

Napoli (4-4-2): Ospina (44′ pt Meret); Malcuit (41′ st Hysaj), Maksmimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Zielinski, Younes (11′ st Verdi); Mertens, Milik. A disp. Karnezis, Luperto, Rui, Zedadka, Verdi, Ounas. All. Ancelotti

Udinese (3-5-2): Musso; Stryger Larsen (41′ st Okaka), Troost-Ekong, Mandragora; Ter Avest (23′ st De Maio), Sandro (19′ st Ingelsson), Fofana, De Paul, Zeegelaar; Pussetto, Lasagna. A disp.Nicolas, Perisan, Micin, Wilmot, Bocic, Vasko, Battistella. All. Nicola

Arbitro: Valeri di Roma

Reti: 17′ pt Younes, 26′ pt Callejon, 30′ pt Lasagna, 36′ pt Fofana, 12′ st Milik, 24′ st Mertens

Note: ammoniti Zielinski, Sandro. Angoli 5-2. Recupero: 6′ pt, 4′ st. Spettatori 25mila circa.