Spalletti: “Osimhen deve migliorare, ma è un calciatore top. Bravi a reagire dopo una settimana difficilissima”

704

Luciano Spalletti parla a Marte Sport Live: “Osimhen deve ancora continuare a migliorare. A volte viene incontro e la colpisce di testa anche se il suo marcatore è a cinque metri. Ha una gamba e una forza incredibile, deve imparare a scaricarla più facile e pulita. Comunque tiene impegnati cinque difensori da solo per la sua forza e la sua velocità. Abbiamo disputato una buona partita di sacrificio e di attenzione. Abbiamo dimostrato carattere: se manteniamo questo livello qui, possiamo inserirci di nuovo. Vlahovic oppure ad Osimhen? Non faccio paragoni, Vlahovic è un grande attaccante se lo ha preso la Juventus. Osimhen è un calciatore top perché ha tutto dalla sua parte: l’età ed è un bravo ragazzo. Vuole aiutare sempre la sua squadra. Com’è stata questa settimana? Sappiamo come funziona. E’ stata una settimana pesante, siamo in un ambiente dove abbiamo ricreato l’entusiasmo giusto e abbiamo fallito la partita che doveva darci il visto per lottare fino alla fine. Purtroppo non siamo riusciti ad essere noi stessi contro il Milan pure con un po’ di sfortuna. Il Milan è stato bravo a giocarci addosso. Subisci ovviamente il sentimento delle persone che amano alla follia questa squadra. I nostri tifosi hanno subito il dispiacere, ma poi ci hanno incitato come accaduto oggi al Bentegodi. Il Verona è una squadra forte, Tudor la sta allenando in maniera perfetta, attacca sempre la linea difensiva e noi abbiamo dato un bel segnale. Lobotka-Anguissa? Anguissa non ce l’abbiamo quasi mai avuto: si è infortunato, poi è partito per la Coppa d’Africa ed è tornato rintronato dopo quella competizione. Pure Koulibaly ha avuto bisogno di un po’ di tempo. Lobotka sa fare bene entrambe le fasi: orchestra la manovra e sa conquistare il pallone. Zielinski non ha giocato una partita e deve fare quello che ha sempre fatto. Si deve allenare con più forza se non gioca una partita. Fabian-Lobotka e Anguissa hanno fatto benissimo a Verona, può capitare a Zielinski di non giocare dall’inizio una gara. Ora dovrà andare ancora più forte. Dobbiamo pensare solo a noi stessi: servono prestazioni di attenzione, di forza e di continuità. Mettiamoci sempre qualcosa in più, la piazza lo merita e la situazione è molto stimolante. Abbiamo possibilità importanti da giocarci”.