Tosto: “De Laurentiis ha un buon rapporto con Allegri, ma non ha fretta per la panchina: io prenderei Italiano”

267

Vittorio Tosto parla a Forza Napoli Sempre: “Per De Laurentiis, nel concetto di gestione tecnica, sono tutti importanti ma nessuno è fondamentale. Sono tutti sostituibili e lo ha dimostrato nel corso della sua gestione. Quindi per il presidente ogni tesserato del Napoli, che sia un vincitore di scudetto, che sia capocannoniere, sono tutti sostituibili. Lo ha dimostrato ed ha portato una mentalità vincente. Quindi sostituirà Spalletti e Giuntoli prendendo le figure idonee in base a quello che il mercato gli propone che, a oggi, rende difficile anche fare dei nomi. Quando gestivo Giovanni di Lorenzo non lo facevo solo a livello contrattuale ma anche a livello tecnico-psicologico e gli suggerii di giocare nel ruolo di terzino destro, dicendogli che avrebbe fatto una carriera importante. Quando andò a Reggio Calabria propose al suo allenatore di giocare in quel ruolo e ha fatto quello che ha fatto. Oggi con Spalletti ha raggiunto un tasso tecnico-tattico di livello internazionale. Oggi nel Napoli Di Lorenzo incide forse di più come mezz’ala destra; oggi può fare qualsiasi ruolo. Secondo me prima di giugno non verrà scelto il nuovo allenatore del Napoli. Nella lista di De Laurentiis non ci sono solo i nomi di Enrique e Conceicao ma riceve anche i messaggini di Allegri col quale da anni ha un rapporto cordiale e simpatico. Poi secondo me a Napoli oggi vorrebbero venire tutti e De Laurentiis nella sua testa ha tantissime idee dalle quali salterà fuori un nome. Io nei suoi panni non avrei dubbi e prenderei Vincenzo Italiano che proseguirebbe il lavoro di Spalletti. Con Enrique, per esempio, tu azzeri tutto in termini lavorativi e di idee da proporre allo spogliatoio. Edon Zhegrova non l’ho visto dal vivo. Me lo sono andato a vedere in alcuni video, su youtube, e mi sembra un giocatore forte. Ma bisogna analizzare bene, capire e vedere se è un prospetto da Napoli. Ma bisognerà aspettare che sia fatta chiarezza su direttore sportivo e allenatore”.