Brescia-Napoli 1-2, Insigne e Fabian la ribaltano nella ripresa: azzurri momentaneamente sesti

63

Il Napoli non incanta, ma vince ancora. Gli azzurri passano in rimonta sul campo del Brescia, ribaltando il risultato nella ripresa. Finisce 2-1 e la squadra di Gattuso supera in un colpo solo Verona, Parma e Milan, portandosi momentaneamente al sesto posto. Primo tempo dominato dal Napoli, che coglie anche una traversa con Mertens. A sbloccare il risultato, però, è il Brescia al 26′ con Chancellor su calcio d’angolo di Tonali. Nel secondo tempo la situazione si rovescia in cinque minuti. Al 4′ Mateju tocca col braccio su cross di Insigne, Orsato concede rigore solo dopo consulto Var e Insigne spiazza Joronen. Al 9′, poi, Fabian segna un gol fotocopia di quello di San Siro contro l’Inter e porta il Napoli in vantaggio. Gli azzurri si limitano successivamente a gestire la situazione e corrono un solo rischio al 27′, quando Balotelli spara alto da due passi. Vince il Napoli, la rimonta europea può continuare.

Brescia-Napoli 1-2 TABELLINO

Brescia (4-3-2-1): Joronen; Sabelli, Mateju, Chancellor, Martella; Bisoli, Tonali, Dessena (41′ st Ndoj); Zmrhal, Bjarnason (20′ st Skrabb); Balotelli. A disp. Andrenacci, Gastaldello, Spalek, Donnarumma, Mangraviti, Viviani, Semprini. All. Lopez

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabian, Demme (41′ st Allan), Elmas (31′ st Zielinski); Politano, Mertens (22′ st Milik), Insigne. A disp. Meret, Karnezis, Callejon, Lozano, Luperto, Hysaj, Ghoulam, Lobotka. All. Gattuso

Arbitro: Orsato di Schio
Reti: 26′ pt Chancellor, 4′ st rig. Insigne, 9′ st Fabian
Note: ammoniti Mateju, Mertens, Martella, Elmas, Dessena, Milik. Angoli 4-4. Recupero: 0′ pt, 5′ st. Spettatori 10mila circa.