Paolo Cannavaro: “Osimhen? Ha fame, è determinato. Koulibaly? E’ tra i migliori difensori al mondo”

71

Paolo Cannavaro parla a Marte Sport Live: “Sto frequentando il Master Uefa Pro, il corso è abbastanza lungo, dura nove mesi con due giorni al mese. Ci sarà una full immersion a giugno di tre settimane consecutive. Vedremo anche qualche squadra dal vivo e quindi diversi allenatori in Italia e in Europa. Il calcio cinese? Quando sono arrivato, c’erano stranieri di livello internazionale e questo calcio si avvicinava sempre più al nostro. Noi all’Evergrande avevamo giocatori di esperienza, avevamo stranieri molto forte come Paulinho e Talisca. Il problema è nato con la pandemia, il paese è stato blindato con ingressi vietati, tipo il Brasile. Ora molto dipenderà dalla qualificazione al Mondiale: non credo ci saranno più i parametri economici di quattro o cinque anni fa. Osimhen? Ha fame e ha voglia, questo è fondamentale. Lo percepisci da fuori al di là delle qualità che sono migliorabili come sta facendo Spalletti. Koulibaly? Nel calcio di oggi, è tra i migliori difensori al mondo. Il mio futuro? Il calcio italiano ha sempre un fascino forte, ma ci sono tante realtà importanti. Non poniamo limiti all’Italia, abbiamo voglia di tornare in Europa. Il Napoli è una squadra forte proprio perché ha cambiato poco. Non è andato via nessuno, sicuramente c’è il problema del terzino per avere qualche ricambio in più. La rosa azzurra è molto competitivo. Ci sono giocatori che devono rientrare come Mertens e Demme. Rrahmani o Manolas? Non posso dire chi preferisco, ora è giusto che giochi Rrahmani, se dovesse continuare così, Manolas avrebbe meno spazio. Il contratto di Insigne? Per il bene di tutti, ci vorrebbe il silenzio stampa sul tema. I matrimoni si fanno in due e penso che prima o poi il matrimonio si farà”.