Spalletti: “Vittoria importante davanti ai nostri tifosi, il prossimo rigore? Lo tira Insigne”

80

Luciano Spalletti commenta la prestazione del Napoli contro il Torino ai microfoni di Dazn: “Osimhen è un calciatore fortissimo e sta attraversando un buon momento di forma, ora riesce ad acchiappare più cose a cui prima magari dava meno importanza: sta diventando un giocatore completo. Se ho temuto di non vincerla? Ho a disposizione tante soluzioni offensive, calciatori che possono sbloccare la partita in qualsiasi momento. Ci speravo ed è andata bene, Juric sa caricare benissimo le sue squadre, contro di lui è sempre una battaglia. Bisogna essere bravi a pilotare la partita quando hai il pallone e a mettersi a disposizione dei compagni quando la palla ce l’hanno gli avversari. Rrahmani? Si è guadagnato il posto da titolare, deve solo migliorare nelle scelte della costruzione. Per il resto è un difensore completo che ha fisico, posizione, impatto, disponibilità. Aver visto la squadra cresciuta da un punto di vista fisico, di mentalità, di compattezza, vedere i rientri di Politano, di Insigne sono cose che danno forza, creano lo spirito di squadra, di gruppo. Abbiamo una squadra di amici, chiaro che dobbiamo proporre anche un buon calcio e stasera abbiamo fatto una partita di buon livello. Il rigore di Insigne? Lui vive ogni partita in base al sentimento che ha per questa maglia e per questi colori, soprattutto ora che i compagni gli danno forza, lo aiutano. Era dispiaciuto per non aver contribuito a quello che era lo sforzo della squadra. Il prossimo rigore lo batte Insigne, quello dopo Lorenzo, quell’altro ancora il capitano. Anguissa? Sa far tutto, deve migliorare nell’imbucare la palla e nella finalizzazione, ma per il resto macina chilometri, si rende conto nello stretto dove macinare la palla e soprattutto è un bravo ragazzo, ha la stoffa giusta per questo spogliatoio. Vittoria sporca? Più che altro la definirei complicata, contro una squadra che ti aggredisce e ti fa faticare. Anche i professionisti devono avere i calli alle mani, in questo caso ai piedi, e siamo contenti di aver ottenuto un’altra bella vittoria davanti al nostro pubblico. Riavere qui i nostri tifosi e aver gioito tutti insieme è stato importante”.