Tunisino Ucciso, Bruciato E Gettato In Discarica: Arrestato Un Altro Coinvolto

418

Un 37enne, già in carcere per altri reati, è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare perché accusato di omicidio, porto e detenzione di arma, distruzione e soppressione di cadavere. L’uomo sarebbe coinvolto nell’omicidio di un tunisino sospettato di essere l’autore della violenza sessuale a danni di un minore. Il tunisino fu ucciso, nel 2015, con due proiettili alla tempia ed il suo cadavere fu bruciato e abbandonato in una discarica. A far fuoco fu un’altra persona ritenuta legata al clan Mazzarella, ora diventata collaboratore di giustizia.