Lavezzi chiede scusa ad Allegri

802


 
“Mi spiace, non volevo colpire Allegri”.
Dopo l’espulsione di Cagliari Ezequiel Lavezzi ci tiene a chiarire la natura dell’episodio che lo ha visto protagonista insieme all’allenatore del Cagliari.
E lo fa attraverso il sito ufficiale del Napoli:
“Ero vicino alla panchina e quando mi è arrivato un pallone tra i piedi l’ho calciato via come gesto di stizza, non per colpire Allegri o chiunque altro. Il mio è stato un comportamento istintivo dettato dalla rabbia del momento, perché ci stava sfuggendo di mano una partita che avevamo a lungo comandato e meritato di vincere. Ripeto è stato un gesto di rabbia istintivo, rivolto solo a me stesso e all’andamento della gara. Non era assolutamente mia intenzione colpire né Allegri, né nessun altro e chiedo scusa per questo”