Nasce la Ssc Napoli Fan Away: servirà per seguire gli azzurri in trasferta

473

 

Ecco la Ssc Napoli Fan Away, presentata da Alessandro Formisano, head of operations della società azzurra: “E’ un nuovo programma di affiliazione al club che si affianca alla Club Azzurro Card. Se ne aggiunge un’altra: nasce per essere rilasciata a chi non ha la Tessera del Tifoso. E’ alternativa, ma non sostitutiva. Consente di acquistare tagliandi d’ingresso per il settore ospiti nelle gare di campionato. La vendita dei biglietti sarà regolamentata dai club che ci ospiteranno. Non essendo dotata di chip e banda magnetica non consente il caricamento digitale dei titoli d’accesso: serve solo a dimostrare di aver superato i controlli del Ministero degli Interni. Chi già possiede la Tessera del Tifoso, non può richiedere la Napoli Fan Away. Abbiamo immaginato di seguire le opportunità perché è possibile riceverla in tempo reale. In aggiunta al processo intrinseco di rilascio della Card, in collaborazione con Lottomatica, abbiamo aggiunto un processo davvero celere: il tifoso si reca al botteghino, mostra i suoi dati anagrafici, l’operatore li caricherà nel sistema, quindi non sarà necessario andare all’ufficio postale, causa di tanti ritardi per errori nella trascrizione dei dati anagrafici. In questo caso, invece, la postazione farà una fotografia al soggetto, sarà acquisita una firma digitale e tutto durerà cinque minuti. E’ possibile anche una pre-registrazione on-line da casa: si riceve un codice che poi sarà consegnato al botteghino. Chi non aveva i titoli per la Tessera del Tifoso, non potrà avere neanche questa. Il processo di verifica è lo stesso anche per acquistare un singolo biglietto di una gara casalinga: i terminali sono collegati al Cen, il centro elettronico nazionale del Viminale. Non ci sono scorciatoie, meglio chiarirlo subito. I motivi ostativi sono il Daspo, le misure di prevenzione detentive e una condanna anche con sentenza non definitiva per retati collegati a manifestazioni sportive. Il costo è di 20 euro e avrà un durata triennale. Non è valida per sistema di pagamento. Può essere richiesta da minorenni. La Card non serve per sottoscrivere l’abbonamento, la campagna partirà tra una settimana. Nel 2012/2013 si poteva non avere la Tessera del Tifoso tradizionale, ma il voucher elettronico, nel 2013/2014 c’è la possibilità di seguire tutte le partite con la Tessera del Tifoso e il voucher elettronico. Si comincia il 15 luglio al botteghino 5 del San Paolo. Non si può smagnetizzare. Se qualcuno ha fatto domanda per la tessera e non è stata rilasciata, può chiedere questa nuova card. Quanti voucher elettronici? Ne abbiamo realizzati un migliaio”. Formisano parla anche della questione San Paolo: “Lo stadio? Effettivamente ci sono diversi aspetti del certificato d’agibilità che andrebbero valutati. Sembra un traguardo complicatissimo, ma non lo è. Come se il Comune esultasse, quando gli diamo i biglietti per le partite, aspetto assolutamente normale. In realtà il certificato d’agibilità è indispensabile e noi abbiamo un contratto per uno stadio che sia utilizzabile. Noi abbiamo offerto pure un supporto: è stato un processo estenuante che si è affiancato ai lavori richiesti dalla Uefa. Tutto è stato realizzato con un anticipo di denaro del Napoli che ci sarà rimborsato. Abbiamo fatto tutto con piacere, è stata anche una mia sfida personale. La mia prima telefonata è con il direttore del cantiere così l’ultima. C’è ottimismo, il lavoro è stato condiviso con i vertici del Comune, il sindaco de Magistris e il capo di gabinetto, Auricchio. Sono stato a Palazzo San Giacomo, il pezzo di carta sarà rilasciato tra domani e lunedì che è un po’ una dead line visto che ne ha bisogno la Figc. La visita degli ispettori Uefa è prevista nel corso della prossima settimana: per noi sarà una giornata intensa, preceduta da tutta una produzione cartacea importante. Abbiamo fatto diversi carotaggi per l’agibilità, i cui risultati sono ancora ufficiosi e non spetta a me descrivere, ma i risultati sono incoraggianti: le fondamenta del 1959 sono eccellenti. La transazione è stata sottoscritta, ma non è stata ancora approvata da una delibera di Giunta: ci sono dei fitti scambi di opinioni, noi abbiamo messo a disposizione tutti i documenti. Stiamo ultimando i bagni in curva A e il completamento dell’impianto di illuminazione del terreno di gioco”.